Recensioni

È uscito in libreria "Salto nello spazio" di Michael Martin-Smith, un libro per l'astronautica

di Adriano Autino

Titolo: "Salto nello Spazio"
Autore: Michael Martin-Smith
Editore: Tre Editori - Roma
Collana / Serie / Edizione: Tre Fuochi Storia e Pensiero - dicembre 1999
Numero di pagine: 251
Prezzo: Lit. 28.000
ISBN: 88-86755-43-0
Recensito da: Adriano Autino
Data: 23/01/2000

Se incontrate Michael Martin-Smith non potrete non essere colpiti dalla sua espressione di ottimismo e grande gioia di vivere. Se lo frequentate per un po' vi accorgerete che è praticamente impossibile farlo arrabbiare. Se lavorate un po' con lui vedrete che è ancor più difficile strappargli un commento negativo. E non dipende solo dal suo essere totalmente, incontestabilmente Inglese. In quell'ometto un po' paffutello, forse 1.60 m. di medico inglese, risiede la più grossa carica di simpatia umana e pensiero positivo che mi sia mai capitato d'incontrare prima! Una volta, eravamo a cena insieme a Melbourne, in occasione del congresso IAF del 1998, e stavo cercando, non so più perché, di raccontare una storia di Cip e Ciop, gli scoiattolini discoli che fanno i dispetti a Paperino. Non conoscendo i nomi di Cip e Ciop in Inglese, cominciai a parlare di Paperino, di noccioline, facendo anche gesti per tentare di farmi capire (la cena era già a buon punto, ed il vino non era affatto male, considerando che eravamo dall'altra parte del pianeta) . All'improvviso Michael capì, e fece un'imitazione così convincente di uno scoiattolo che mangia noccioline, da far scucire dalle risa l'intera tavolata!

Leggere il libro di un amico non è come leggere un libro di una persona che non si conosce. Poiché ci sono ben noti i suoi temi favoriti, le sue idee o, se preferite, le sue fissazioni, lo si aspetta un po' al varco, si legge pensando: ecco, ora dirà questo, adesso si prepara a dire quest'altro. Insomma, è difficile restare stupiti, trovare delle sorprese degne di meraviglia. Ebbene, nonostante tutto questo, il libro di Michael mi ha meravigliato. Me lo aspettavo bello, ma non così bello. Sapevo, conoscendo la mole di lavoro che ha preceduto la pubblicazione, che sarebbe stato ricco, ma non così ricco di dati, di riferimenti puntuali, di rigore informativo. A suo modo "Salto nello spazio" e' un 'opera monumentale, che riunisce in un solo volume un quadro olistico e multidisciplinare, che compone un ragionamento lucido e coerente, dall'inizio alla fine. Raccontando gli inizi della vita sul nostro pianeta, la comparsa della vita intelligente, Micheal Martin-Smith ci porta senza scosse, e con grande rigore scientifico, a comprendere l'evoluzione astronomica del cosmo, ed a scorgervi il destino dell'uomo, scopo ultimo della vita intelligente così come la conosciamo. Ma l'autore non si limita a questa pur pregevolissima intuizione. Da medico e biologo Martin-Smith abbozza un paradigma biologico, oltre che evoluzionistico, e spinge il suo sguardo ben oltre il dilemma sull'adattabilità dell'uomo in ambienti extraterrestri, preconizzando la possibile evoluzione bio-culturale dell'uomo nello spazio.

Nel libro c'è anche molto altro: mica vi ho detto tutto, adesso sta a voi scoprirlo! Voglio ancora segnalare, che il libro elenca puntigliosamente i progetti e le ricerche in corso su SSTO (Single Stage to Orbit) ed altri temi "caldi", per chi si interessa di astronautica.

Il libro, edito da TRE EDITORI, Roma, lo trovate da dicembre 1999 in tutte le librerie a L. 28.000.

Da parte mia non mi lascio certo sfuggire l'occasione per segnalare che Michael Martin-Smith, molto attivo nella promozione del movimento astronautico umanista in tutto il pianeta, è redattore di Tecnologie di Frontiera (http://www.tdf.it), dove trovate molti suoi articoli, e che TRE EDITORI pubblicherà, nel 2000, il mio libro "L'Astronautica Mercantile".

Adriano Autino

TDF 1/2000-10

Torna alla Home Page