COMUNICATO STAMPA

TECNOLOGIE DI FRONTIERA SUGLI ATTENTATI TERRORISTICI DI LONDRA

PROMUOVIAMO LA VITA, NON LA MORTE!

DIAMO VITA A COSE MERAVIGLIOSE, CHE STUPISCANO IL MONDO IN POSITIVO!

TDF esprime il proprio dolore e la propria vicinanza alle vittime degli attentati di Londra del 7 luglio scorso, ai loro familiari, persone care ed amici.

Il nostro sconforto è totale, di fronte a chi esprime un totale disprezzo e noncuranza per la vita umana, e nel suo fanatismo non esita a spegnere centinaia di vite, ad ognuna delle quali erano legati sogni, progetti, ingegno, speranze, sentimenti. In nome del loro fanatismo religioso, costoro non si curano del più antico comandamento, comune a molte religioni, che dice “Non uccidere”.

Il nostro sconforto è grande, ma non ci paralizza. 

Dopo NewYork, Madrid, ed ora Londra, per tutti coloro che credono in un futuro di sviluppo libero e pacifico, e' sempre piu' urgente guardare in alto, usare le nostre tecnologie, per indicare concretamente un'altra via, per ottenere energia e un mondo piu' grande, per tutti i Terrestri.

Di fronte al rischio di una spirale di terrore e morte, e di fronte alla tragica incapacità sinora dimostrata dalle direzioni politiche occidentali di uscire dalla logica ristretta dell'uso della violenza contro la violenza, crediamo nostro dovere, in quanto cittadini terrestri, di dare il nostro contributo, indicando alcune alternative concrete.

Per vedere le alternative occorre sfatare alcuni luoghi comuni correnti: 

-

che la scienza e la tecnologia umane sono cresciute troppo, mentre la morale sarebbe rimasta indietro;

-

che avremmo rovinato il nostro pianeta per pochezza morale;

-

che dovremmo portare una guerra senza fine al terrorismo;

-

che non avremmo alternative se non competere per le scarse risorse petrolifere restanti.

Tutto cio' e' falso. Le cose stanno ben diversamente: 

-

Il nostro numero e' cresciuto fino a quasi 6.5 miliardi (la nostra ricchezza piu' grande!) in un sistema chiuso, e la nostra scienza e le nostre tecnologie sono gli unici strumenti che possiamo usare per aprire il sistema ed ottenere un mondo più grande per tutti i Terrestri.

-

La Terra non e' malata: e' incinta di una Baby Civilta' Solare! La vicinanza del parto provocherà sconvolgimenti sociali, scompensi climatici ed ambientali e forse addirittura maremoti ed altre catastrofi, ma se sapremo guardare in alto e governare il processo, saremo premiati da un lieto evento! 

-

Rispondere alla guerra con la guerra e' solo una delle opzioni, e non la migliore. La nostra filosofia aristotelica occidentale (dualistica) ci obbliga a comportamenti molto ristretti: fare cio' che vuole il "nemico" oppure l’esatto contrario. In realtà quella del terrorismo non è una guerra aperta, è ancora più subdola e vigliacca di una guerra convenzionale, e non può quindi essere sconfitta con mezzi militari. Inoltre l’uso della forza militare provoca ritorsioni a non finire, e non si può sperare di poter tenere indefinitamente tutto il pianeta sotto stretto controllo militare (posto che questa fosse una bella prospettiva, e non lo è!). 

-

Invece abbiamo ben altre opzioni: usare la nostra scienza e le nostre tecnologie piu' alte per iniziare ad usare l'energia solare spaziale, le risorse spaziali, ed aprire il mondo. Rilanciamo lo sviluppo economico mondiale dando vita ad una vera space economy. Promuoviamo la vita, non la morte. Diamo vita a cose meravigliose, che stupiscano il mondo in positivo. 

-

I terroristi non avranno mezzi per seguirci su tale percorso, ed i loro giovani inizieranno a seguire noi, anziché il fanatismo religioso. 

Questo messaggio crediamo debba raggiungere il maggior numero possibile di persone, quindi vi chiediamo di pubblicarlo e ridiffonderlo nel modo più largo possibile.

Guardate in alto! 

La redazione di Tecnologie di Frontiera

[013.ES.TDF.2005 - 12.07.2005]