Ho teso corde



A Rudy Rucker(1)    



Ho teso corde

tra i naturali e i transfiniti

fra l’infinito e l’universo

tra l’universo e lo spazio-tempo...

...ho concepito l’ombelico d’un mondo nuovo

là dove

la mistificazione e il fanatismo 

hanno la dignità del tempo riflesso

 

(1) Rudolf Von Bitter Rucker (1946), matematico e scrittore americano

poesia tratta da “Metessi”

di Gaetano Perlongo

[012.GP.TDF.2004 - 13.03.2004]